Il primo web-magazine interamente dedicato a barche d'epoca e classiche, yachting, marineria, tradizione navale, velieri, modellismo, cantieristica, restauri e new classic.

fondata

Anche il Mare Adriatico ha avuto i suoi Corsari. Ce lo racconta Davide Gnola, direttore del Museo della Marineria di Cesenatico, in questo volume ricco di storie e curiosità sulla pirateria ‘nostrana’. Turchi, Uscocchi, Barbareschi animavano la ‘guerra di corsa’ a bordo di fuste, schiabecchi o tartane. Il libro riporta in appendice anche alcune immagini della mostra sui Corsari tenutasi presso il museo tra luglio e settembre 2014.
 
Di Luigi Griva – Ottobre 2014
Fotografie Archivio Barche d’Epoca e Classiche

 

Ulucci AliCORSARI IN ADRIATICO
Il panorama dei libri che parlano di corsari e di pirati in Mediterraneo è sempre stato affollato; l’attualità ci ripropone notizie di incursioni tribali e di forzate conversioni all’Islam, in Paesi non troppo distanti dal Mediterraneo, con modalità che ricordano eventi, gli attacchi magrebini alle nostre coste, che ritenevamo ormai cancellati. La Storia non è sempre maestra di vita.
Corsari nel nostro mare” è però un libro decisamente diverso: questo perché il “nostro mare” ,
nel caso di Davide Gnola, il direttore del Museo della Marineria di Cesenatico che ne ha appena
curato l’edizione per Minerva Edizioni è, naturalmente, l’Adriatico. Ed è proprio questa focalizzazione geografica a rendere originale per argomento, e unico, il libro. I contributi spaziano dalla iniziale nota storica e geografica di Marco Asta, medico e collezionista di carte nautiche, alle notizie archivistiche raccolte da Veronica Pari sulle incursioni e gli avvistamenti di corsari “turchi”sulle coste romagnole, e le contromisure dei cardinali- governatori di quella porzione degli Stati Pontifici dal 1542 al 1800, quando la ”guerra di corsa“ diventa anti-inglese.
 
S. Vincenzo di Paola riscatta gli schiavi cristiani
 
USCOCCHI, TURCHI E BARBARESCHI
Il volumetto è tutto un succoso e avvincente racconto di persone, episodi, navi. Nell’autorevole intervento di Marco Bonino, uno dei fondatori della Archeologia Navale in Italia, vengono infatti passati in rassegna i tipi navali usati per la guerra di corsa in Adriatico: imbarcazioni veloci e facilmente manovrabili, sovente a remi, armate con pezzi leggeri. Tra queste le fuste, galeotte, fregate, brigantini. Tra quelle a vela, sciabecchi e tartane. Protagonisti della guerra di corsa sono marinai provenienti dalla costa orientale dell’Adriatico: Uscocchi, Turchi, Barbareschi, alcuni da basi intermedie, come Dulcigno, in Montenegro. Tanti sono gli argomenti affrontati, e non mancano storie che sono vere scoperte, per gli appassionati di Marineria.
Corsari nel nostro Mare” è stata anche una Mostra del Museo della Marineria di Cesenatico da luglio a settembre 2014. Per chi non ha potuto visitarla, il libro ci presenta, in appendice, alcune delle immagini a colori sull’argomento, selezionate dal giornalista Mario Costa.
 
LA SCHEDA TECNICA
Corsari nel nostro mare
a cura di Davide Gnola
con testi di M. Bonino, M. Asta, V. Pari, D. Gnola
Minerva Edizioni, Argelato (Bo), 2014.
Pagine 128
Prezzo 12 Euro
 
GALLERY

NEWSLETTER: Iscriviti

Iscriviti alla nostra Mailing List per rimanere sempre aggiornato.
Italian Arabic English French German Portuguese Russian Spanish

ARCHIVIO BARCHE D'EPOCA

L'archivio storico ha l'obiettivo di fornire a tutti gli appassionati uno strumento utile e facile da consultare, che raccolga le informazioni essenziali sulle barche d'epoca

Vai all'archivio

Archivio BEC Television

Guarda tutti i video della BEC Television

Vai all'archivio